Mindmap!

When a good thing goes bad it's not the end of the world 
It's just the end of a world. Drake – Doing It Wrong

 

 

Vado in città perchè lì c’è tutto, il lavoro, la gente, 1000 possibilità, i servizi, la cultura, gli scambi, le comodità, ma poi vivo il quartiere come se fosse lui la mia città. Il centro è la stanza dei bottoni, dove succedono o fai succedere le cose, perchè c’è il grosso movimento e la grande piazza, il centro è lì, ti guarda e ti aspetta, è la mamma che resta sveglia fino a che non rientri la sera, è il paese dei sogni ma è il quartiere dove vivo la mia vita.

E’ come se ci fosse costantemente un flusso che va verso dentro e verso fuori, il primo ti carica verso il nuovo, che non vedi l’ora di andarci, emozionata e con la testa piena di sogni ma anche idee chiare, e mi sorprende tutte le volte, raccolgo tutto e mi riempio ma poi devo pur mostrarlo a qualcuno per farlo diventare vero e allora arriva il secondo, risalgo sul flusso in uscita, e torno al mio-solito-e-solido-vecchio-tran-tran.

E’ da quando sono qui che mi sto creando la mia mappa sia fisica che mentale, i mie percorsi, fare le mie scelte o anzi fare in modo che le mie scelte diventino me, perchè tipo non sopporto più il supermercato ma adoro sempre più il mercato, i piccoli negozietti nascosti dentro le viette più assurde, più strane e meno appetibili e allora ecco una mia piccola guida per sopravvivere felicemente e consapevolmente anche fuori porta.

Prendo il pane a La bottega dei Grani Antichi, nome poco orecchiabile ma che semplicemente dice tutto.

Prendo un caffè da Minny e delle parole da Billi.

Prendo i fiori, che ce n’è sempre più bisogno, e qualcosa per la casa da Oui Fleur et Maison.

Prendo il latte crudo al distributore di Domenichini dove trovo anche ricotta e parmigiano, altrimenti il latte di Guglielmo rimane sempre il mio preferito.

Prendo lo yogurt intero al distributore di Montagnini alle piscina Carmen Longo dello stadio, ma me lo faccio preparare in barattoli da kilo col mio sopra scritto sopra.

Prendo la verdura e la frutta settimanalmente con il Gas, che stiamo cercando di sviluppare con alcune mamme, ma se ho bisogno ci sono sempre i mercati di CampiAperti o la Drogheria dalla Rita.

Prendo la mia acqua dal rubinetto ma filtrata con un piccolo sistema di osmosi inversa.

 

Chichi

 

2 Comments
  • Ilaria

    19 Gennaio 2016 at 12:52 Rispondi

    Grazie per questa mappa ne avevo bisogno….perchè per orientarsi a volte c’è bisogno di una guida e una mappa!!! ti adoro

    • Chichi

      19 Gennaio 2016 at 21:01 Rispondi

      🙂

Post a Comment