Con le tette in fuori…

Le sentivo parlare di piacere come se fosse una cosa che non le riguardava, mentre io facevo la fatica della salita dalla spiaggia con il caldo, il sale, il peso addosso, solo pensando al gelato che mi sarei presa sul Corso!

Perchè il piacere prima di mostrarsi, si sente, e a me sembra che non sia il nostro caso, di rapporti impostati da convenzioni e da relazioni diciamo acquisite.

Perchè il piacere nasce da uno scambio, prima ancora di incontrarsi, ed io ho voglia di vedere gente che muore dalla voglia di vedermi, anche per dirmene quattro, e magari detto questo, passerà anche l’ultimo piacere di vedersi… 

Mi chiedo dove ho perso quelle amiche che reputavo tali, non capisco quando hanno deciso che era meglio stare con altri piuttosto che con me, perchè più ci penso e più penso che ero io la parte offesa, quella addolorata da coccolare e avvicinare, ma poi ci ragiono su e capisco che è tutto successo prima, quando ho rinunciato a spiegare il mio punto di vista, a non dire che quel comportamento non mi piaceva, a non dire quello che sentivo invece di far finta di niente, di sparire, di non chiamare più; ho lasciato il campo e ora non posso pretendere piante da semi che non ho piantato, giusto?!

Uno dovrebbe smettere di fare delle contorsioni-convulsioni per essere piacevole, ma solo cercare di essere se stesso, genuino, gentile, premuroso, attento, riservato, sorridente, composto, scoperto e ricoperto a dovere.

Sapevo che ci sono femmine che mettono i maschi sempre prima di tutto, non solo padre, compagno, fratello, figlio, ma tutti-gli-amici-maschi-della-terra, perchè piacere a loro sembra essere l’unico vero senso e motivo per uscire, divertirsi, ed esistere.

Ho scoperto che ci sono femmine, nel 2015, che SSS-con-si-glia-no l’amicizia femminile ad altre femmine, in quanto una perdita di tempo, meglio rimanere concentrati-solo-su-se-stessi! Ma dove cacchio è finito il girl-power, il voler essere una Spice-girl, le Thelma&Luise, dopotutto se siamo qui è grazie al femminismo, a donne che hanno pensato ad altre donne, anche senza conoscerle, pensando in grande!

Ho scoperto che ho un nuovo modus operandi tutto mio, passo dallo starci male all’incazzatura immediata (divento verde e pelosa, sono il Grinch, ma solo per diventare migliore), si perchè non è possibile ragionare ancora così, lo ritengo fuori era, non ci sono più dinosauri in giro, fuori moda come una vecchia e brutta abitudine da perdere, fuori corso come il valore della lira che non c’è più, di quando bastavano 50 lire per una pizzetta di Beltrame, ma è finita da un pezzo!

Quel giorno ero risalita dietro a una coppia ‘sbagliata’, lei in canottiera bianca e un perizoma nero che spuntava da sotto uno zainetto non proprio perfetto, mentre lui a petto nudo e boardshort nero, erano completamente coordinati ma fastidiosi da guardare, e davo la colpa a lei per non essere stata la migliore.

Ho scoperto che la bellezza, l’eleganza è un dato inoppugnabile, che ti fa rimanere a bocca aperta, punto, ma davanti alle grezzate non c’è competizione e alzo le mani, quello che io ritengo tale per altri è assolutamente figo e da rifare, e viceversa!

Perchè Figo è per tutti, 
ma Bello è per pochi!

Chichi

Pic: http://cultoftomorrow.tumblr.com/

No Comments

Post a Comment