Diventa ferocemente concreta!

Non la facevano accomodare, non le offrivano nulla, non le chiedevano nulla e la ignoravano abbastanza.

Doveva fare tutto da sola, chiedeva permesso e cercava uno spazietto dove infilarsi e starci, sbagliare così poi potevano dirglielo quanto sbagliava. Per poter avere un bicchiere di acqua lo chiedeva gentilmente e poi lo prendeva, pensava ai bisogni primari di lei e dei suoi figli. Doveva sopravvivere e uscire da lì al più presto.

Per un un pó ci restava, partecipava ed era carina ma poi quando era più che chiaro che non serviva a nessuno se ne andava a sedere sul divano, tanto trovava sempre qualcosa da leggere, anche se non c’era manco un D in giro, e sprofondava tranquillamente e morbidamente tra quei cuscini, tenendo lontani tutti i pensieri scomodi che erano pronti sulla linea del via.

Non sopportava più le regole di quella casa, quell’ordine delle cose, la difficoltà di trovare un posto ad un semplice regalo.

Aveva deciso che quella sera di sicuro non si sarebbe trattenuta e infatti si era riempita di fragole con la panna, sapore e morbidezza.

Chichi

 

No Comments

Post a Comment