Come un nuovo capodanno da festeggiare!

Mi sono fatta mandare la mail di Francesca perché sono curiosa, lei era tutta così contenta ed io non avevo partecipato alla riunione, quindi oltre a non sapere nulla mi rimaneva attaccato addosso quel sentimento di fastidio che serpeggia a scuola, che non siamo più contenti, che non siamo più uniti, che pensiamo solo a lavare tutte le cose e le mani dei nostri figli e un pò meno ai nostri bimbi che giocano spensierati a scuola, con gli altri bimbi, in giardino, sotto la pioggia, con il sole e l’eclissi.

Così lei mi racconta di che bella riunione sia stata e allora io penso perché non dirlo a tutti? La scuola ci prova con le attenzioni, i progetti, la scatola dei bastoni, la collaborazione con la Fondazione Villa Ghigi e perché non farlo anche noi?

A allora perché non stamparla e metterla in bacheca, anche anonima (firmata da un genitore del Cantalamessa) se vuole, ma pensa che bello intravedere, oltre ai menù dei mese, gli avvisi di varicella, e vari, il segno di qualcosa che cambia, la speranza, perché fuori ci sia il risveglio della natura ma anche dentro di noi la primavera possa sbocciare, con tutti i significati di rinascita e rinnovamento che porta.

Ci serve proprio un po’ di energia positiva, bei pensieri, e sentirci nuovamente forti e orgogliosi di far parte di questa Scuola!

credits: Thomas Demand, “Bloom,” 2014, C-print mounted on plexiglas, 78 3/4 x 156 3/4 inches.

Chichi

No Comments

Post a Comment